http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/banner.01gk-is-88.jpglink
http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/banner.02gk-is-88.jpglink
http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/serassi banner1trisgk-is-88.jpglink
«
»

L'attività di ricerca

Le pubblicazioni

Le pubblicazioni curate dall’Associazione Serassi sono di carattere scientifico e riguardano la storia e il restauro degli organi storici del territorio italiano. I volumi, curati da vari studiosi, contengono articoli di specialisti, restauratori, studiosi di varie discipline. In molti casi i libri hanno la collaborazione di Enti come le Diocesi, gli Enti di Tutela, i Comuni e le parrocchie del luogo a cui è dedicato lo studio. Le pubblicazioni sono destinate esclusivamente ai soci (per diventare soci occorre mandare una mail e chiedere la compilazione dell'apposito Modulo annuale).

Antichi organi mantovani è una collana nata sul territorio mantovano per valorizzare gli organi restaurati La rivista è in collaborazione con l’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici della Curia di Mantova. Sono stati pubblicati otto libri.

Arte Organaria Italiana è una raccolta di studi ed articoli che esce a livello internazionale, sponsorizzata dai laboratori di restauro di organi. Raccoglie articoli scientifici di carattere organologico, musicologico e organistico da parte dei più importanti studiosi italiani. Sono usciti otto volumi. Si tratta di uno strumento utile ad Enti di Tutela,  Conservatori di Musica, Biblioteche, Facoltà di Musicologia delle Università.

Collana sugli organi storici italiani è una collana diretta dal noto studioso bergamasco Giosuè Berbenni e da Federico Lorenzani, comprende pubblicazioni di rilevanza nazionale. Tra queste compare un cofanetto in quattro volumi dedicato ai Serassi; studio durato oltre 20 anni a cura di Giosuè Berbenni. Sono già stati editi oltre 45 libri.

Catalogo dei volumi editi

Disponibile il catalogo di tutti i volumi pubblicati dall'Associazione Serassi, in lingua italiana e inglese. Cliccate sull'immagine per scaricare il pdf.