http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/banner.02_bossigk-is-88.jpglink
http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/banner.banner_festival_serassi_2018gk-is-88.jpglink
http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/banner.cofanetto_serassigk-is-88.jpglink
«
»

Serassi 1737. L’organo Serassi del Santuario della Natività di Maria in Sombreno di Paladina

testi di
Andrea Lutti
Gabriele Medolago
Marco Piccinelli

(con cd allegato)

 

 

L’organo del santuario di Sombreno, opera di Giuseppe Serassi di Bergamo del 1737, è uno dei più antichi strumenti serassiani che sono oggi conservati. Nel corso dei secoli l’organo è stato oggetto di diversi interventi negli oltre tre secoli di vita ad opera di numerosi organari: i Serassi stessi, Bossi, Parietti, Locatelli, Ondei e Piccinelli. Recentemento è stato oggetto di un attento restauro ad opera della ditta Piccinelli di Ponteranica e nell’occasione è stata pure restaurata la pregevole cantoria settecentesca ad opera di Andrea Lutti di Sombreno. Questa pubblicazione è stata strutturata in tre parti: la prima, redatta da Gabriele Medolago, esamina la storia dello strumento. La seconda, ad opera dell’organaro Marco Piccinelli, rende conto del restauro e dei risultati, mentre La terza, ad opera del restauratore Andrea Lutti, descrive l’intervento di restauro sulla cassa e sulla cantoria. Il testo è accompagnato da un ricco apparato iconografico, che illustra dettagliatamente i particolari tecnici dello strumento.

The organ in the santuario of Sombreno, built in 1737 by Giuseppe Serassi from Bergamo, is one of the oldest surviving instruments from this family of famous organ builders. Among the centuries the organ has been subject to interventions by several organ builders: the Serassi themselves, Bossi, Parietti, Locatelli, Ondei and Piccinelli. Recently the organ has been carefully restored by Piccinelli from Ponteranica as well as the casing and choir by Andrea Lutti from Sombreno. The publication is structured in three parts: the fi rst one by Gabriele Medolago, regarding the history of the organ, the second one by Marco Piccinelli, which reports about the organ restoration and the third one by Andrea Lutti, which describes the restoration of the casing and choir. The text is followed by a vast photographic section, which illustrates in detail all the technical aspects of the organ.

2016, cm. 24x34, pp. 1-72
ISBN 9788898958153
Euro 25,00

Ultime pubblicazioni

LXIII. Francesco Tessicini e l'organo della Madonna dei Monti in Roma, ora nella Pieve di San Giorgio a Domegge di Cadore
LXI. Due sorprendenti racconti di arte organaria a Firenze
LIX. L'organo Luigi Amati (1806) di San Michele Arcangelo, Belgioioso (Pavia)
LVIII. Adeodato Bossi-Urbani maestro organaro in San Pedretto

Catalogo dei volumi editi

Disponibile il catalogo di tutti i volumi pubblicati dall'Associazione Serassi, in lingua italiana e inglese. Cliccate sull'immagine per scaricare il pdf.