http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/banner.01gk-is-88.jpglink
http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/banner.02gk-is-88.jpglink
http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/serassi banner1trisgk-is-88.jpglink
«
»

Inaugurazione dell'organo Benedetti restaurato della Chiesa della Concezione di Brescello (RE).

Sabato 27 ottobre 2012 dalle 9.00 alle 13.00: giornata di studio e interventi presso la Sala Prampolini di Brescello; alle 14.30: Visita e presentazione dell'organo Benedetti restaurato della Chiesa della Concezione di Brescello, all'organo Benedetti della chiesa parrocchiale e al Museo del paese di don Camillo.
Domenica 28 ottobre 2012 ore 21.00: concerto di inaugurazione dell'organo Benedetti restaurato della Chiesa della Concezione di Brescello e presentazione del CD: "L'orfeo britannico", all'organo Andrea Chezzi.

Ingresso gratuito

Chi desidera partecipare al Convegno di sabato è pregato di prenotarsi. E' previsto il pranzo alle 13.00 con quanti si prenotano.

 

Arte Organaria Italiana VIII - 2016

arte organaria italiana

Leggi tutto...
 

XLIX. L'organo Cavalletti 1769-1828 di Breda Cisoni - due generazioni a confronto

testi a cura di Andrea Carmei,

Simone Serra, Fabbrica d'organi Inzoli-Bonizzi

Leggi tutto...
 

Arte Organaria Italiana VII - 2015

arte organaria italiana


Leggi tutto...
 

XLVII. L’organo Inzoli Cav. Pacifico 1895 Op. 119 della Chiesa Parrocchiale di Robecco D’Oglio (CR)

A cura di Federico Granata

 

 

 

Leggi tutto...
 

Pagina 7 di 12

<< Inizio < Prec 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Succ > Fine >>

L'associazione Giuseppe Serassi

L’Associazione culturale Giuseppe Serassi è nata nel 2002 con lo scopo di valorizzare gli antichi organi a canne e la musica antica in genere. E’ nata così la rassegna musicale “Musica intorno al fiume”. Oltre alla rassegna l’Associazione Serassi vanta una ricca produzione culturale di pubblicazioni (articoli, saggi, libri, riviste specialistiche) sugli organi storici o di carattere musicologico nonché incisioni discografiche di organi restaurati.
Inoltre negli anni ha fatto conoscere il patrimonio organario locale attraverso visite guidate agli strumenti antichi, lezioni – concerto, relazioni ai convegni e mostre fotografiche.