http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/banner.01gk-is-88.jpglink
http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/banner.02gk-is-88.jpglink
http://www.serassi.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/serassi banner1trisgk-is-88.jpglink
«
»

Presentazione rivista Arte organaria italiana IX-2017

Sabato, 27 maggio 2017, ore 15:30

Presentazione della raccolta di studi “Arte Organaria Italiana”, IX-2017 Cremona,

chiesa di San Vincenzo, Via Palestro

 

 

Un organo Antegnati ritrovato a Cremona

Come di consueto è stato organizzato un incontro per la presentazione della raccolta di studi “Arte Organaria Italiana – Fonti documenti studi” giunta al suo nono numero ed edita dall’Associazione Giuseppe Serassi di Guastalla ormai diventata un punto di riferimento a livello nazionale ed estero nella ricerca storica e nella salvaguardia degli antichi organi italiani.

L’incontro si terrà nella chiesa di San Vincenzo a Cremona in quanto verrà presentato lo strumento ivi contenuto, un Ottavino Antegnati, e oggetto di un articolo presente nel numero di quest’anno di Arte Organaria Italiana. La presentazione di questo nuovo lavoro è anche importante occasione d’incontro tra studiosi e appassionati al fine di mantenere in essere una sorta di legame, programmato e non lasciato agli occasionali incontri personali, tra gli “addetti ai lavori”.

Purtroppo le possibilità di incontro tra organari, organisti, organologi e appassionati sono sempre rare per cui l’occasione della presentazione vuole rappresentare un appuntamento interessante a cui non mancare. La rivista dell’associazione Serassi contiene inoltre una nuova ed aggiornata bibliografia organaria italiana, curata dal musicologo Paolo Giorgi. Abbiamo inoltre voluto invitare l’organologo e studioso assai ben conosciuto Silvio Sorrentino e il maestro Marco Brandazza per la presentazione di un suo importante lavoro su Adrien Joseph Potier pubblicato su Arte Organaria Italiana e concluso proprio sul presente volume.

L’organaro itinerante del XVIII secolo ci ha lasciato alcune opere in Piemonte ma lo studio di Silvio Sorrentino ha preso in esame anche gli archivi e la produzione artistica estera offrendoci un quadro assai dettagliato e preciso di questo affascinante artista. Proprio per ‘allargare’ l’interesse d’incontro saranno presenti anche Michele Metelli e Ugo Ravasio per la presentazione di libro (sempre per le Edizioni Serassi) su uno straordinario strumento il cui restauro si è appena concluso. L’organo, presente nella chiesa di Castrezzone di Muscoline (BS), venne realizzato per altra sede da Guglielmo Hertelmann nel 1573. A seguito delle ricerche di Michele Metelli è stato possibile definire con precisione la storia di questo strumento e il restauro ha dato modo di acquisire una considerevole mole di dati tecnici su questo organaro straniero operante in Italia sul finire del Cinquecento.Il volume contiene, oltre alla completa documentazione archivistica reperita, una descrizione delle complesse operazioni di restauro e i dati tecnici e fotografici raccolti in sede di restauro. Sarà inoltre presente tutto quanto edito dall’Associazione Serassi in questi ultimi fecondi anni di lavoro.

Programma

Ore 15,30 ritrovo presso la Chiesa di San Vincenzo a Cremona

Ore 15,45 – Saluti da parte della redazione di Arte Organaria Italiana e da parte del presidente AIO Ilic Colzani

Ore 16,00 – Paolo Giorgi: Per una nuova Bibliografia organaria italiana.

Ore 16,20 – Silvio Sorrentino e Marco Brandazza: Adrien Joseph Potier, organaro itinerante nell’Europa del XVIII secolo

Ore 16,40 – Michele Metelli e Ugo Ravasio: Wilhelm Hertelmann 1573 di S. Martino di Castrezzone. Un organo tedesco nel Rinascimento bresciano

Ore 17,00 – Presentazione della rivista e dell’organo di San Vincenzo

Ore 17,30 – Saluti di commiato Indicazioni per arrivare: La chiesa di San Vincenzo a Cremona si trova all’incirca a metà di Via Palestro.

Il parcheggio auto può essere trovato o sulla via Palestro stessa (blu, a pagamento) o in Via Dante nei pressi della stazione degli autobus (libero, a 500 metri circa da San Vincenzo). Altri eventi a Cremona: Si segnala, per chi fosse interessato, la mostra “Monteverdi e Caravaggio – sonar strumenti e figurar musica” presso il Museo del Violino (struttura sempre interessante da visitare) sito in Piazza Marconi, non molto distante da San Vincenzo.

Note: La scelta della chiesa di S. Vincenzo per questa presentazione non è casuale perché l’antico organo anonimo qui ospitato, grazie a puntuali riscontri scientifici è stato ora attribuito con certezza alla celebre bottega bresciana degli Antegnati, la più importante del Rinascimento italiano. La rivista dell’associazione Serassi contiene inoltre una nuova ed aggiornata bibliografia organaria italiana, curata dal musicologo Paolo Giorgi allegata in forma di CD contiene un vero e proprio libro in file pdf con oltre 700 pagine. Concluderà la manifestazione, la presentazione di un volume dedicato al restauro effettuato dalla bottega cremasca Inzoli-Bonizzi, dell’eccezionale organo del 1573 di Castrezzone, opera rarissima del tedesco Wilhelm Hertelmann, Interverranno Paolo Giorgi, Maurizio Isabella, Silvio Sorrentino, Ugo Ravasio.

L’evento è ad ingresso libero e grazie anche alle nuove scoperte che verranno presentate, vuole essere occasione per rilanciare l’interesse verso gli organi antichi, vere e proprie eccellenze del territorio cremonese.

Articoli presenti nella rivista (totale di 420 pagine)

Paolo Giorgi Per una nuova Bibliografia Organaria Italiana: criteri, metodo, organizzazione del repertorio

Silvio Sorrentino - Marco Bandazza Adrien Joseph Potier, organaro itinerante nell’Europa del xviii secolo

Ugo Ravasio Organari e cannisti nella Brescia del Seicento

Philippe Fleury Hydravlica machina

Andrea Carmeli Due inediti contratti d’organo in area parmense: Michelangelo Valvassori 1648 e Francesco Bramieri 1598

Giuseppe Fusari Note antegnatiane: gli organi di Chiari e qualche precisazione sulla tomba di Costanzo Antegnati in S. Giuseppe a Brescia

Maurizio Isabella Appunti di viaggio tra Cremona e dintorni: la scoperta in un ‘Ottavino’ Antegnati e l’intrigante percorso di Bernardino Virchi

Rita Pellegrini Organi di alcune chiese del lago di Como nei documenti della Prefettura

Anna Denti Calvi Spigolature sulle famiglie Serassi nel ‘500, ‘600 e ‘700 a Grandola e Uniti (Como)

Francesco Bigotti Lodovico Piantanida: origini e tramonto, opere e misteri di un artista itinerante

Andrea Panfili L’organo Carlo Vegezzi Bossi (1911-1912) della sala concerti Augusteo - Roma

Giosuè Berbenni Le vicende dell’organo di Ambrogio dell’Alpa: da Bergamo (1506) a Cremona (1510) e a Romano di Lombardia (1519)

Maurizio Ricci Notizie intorno allo stagno ricavate da Plinio il Vecchio e Vannoccio Biringuccio e considerazioni sullo «stagno del rastello»

Maurizio Tarrini I Peretti, organari milanesi nel Ponente ligure tra Sei e Settecento

Paolo Bottini L’organo della Cattedrale di Cremona dal 1879 al 1937

Ilic Colzani Di cosa parlano gli organari italiani?

Indice onomastico e toponomastico

 

Ordini: La rivista per il mese di maggio è in offerta a 20 euro con spedizione inclusa e si può ordinare scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Catalogo dei volumi editi

Disponibile il catalogo di tutti i volumi pubblicati dall'Associazione Serassi, in lingua italiana e inglese. Cliccate sull'immagine per scaricare il pdf.

 

5x1000

Devolvi il 5x1000 all'Associazione Serassi

per la musica antica e per gli organi a canne

90011180354

Prossimi Concerti

 

  • DOMENICA 14 MAGGIO, ORE 16.00 Reggio Emilia Cattedrale di Santa Maria Assunta (Cripta) Piazza Prampolini, in collaborazione con l’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme-Delegazione di Reggio Emilia 

 

  • SABATO 20 MAGGIO, ORE 20.30 Breda Cisoni, Sabbioneta (MN) presso la Chiesa parrocchiale San Giorgio Martire, via IV Novembre. Presentazione del libro "L’organo Cavalletti 1769-1828 di Breda Cisoni (MN)"a cura di Simone Serra e Andrea Carmeli

 

  • DOMENICA 21 MAGGIO, ORE 16.15 San Rocco, Boretto (RE) Chiesa di San Rocco Via Manfredi, L’organo concertante. I concerti di Haendel per organo e archi, op. 4

L'associazione Giuseppe Serassi

L’Associazione culturale Giuseppe Serassi è nata nel 2002 con lo scopo di valorizzare gli antichi organi a canne e la musica antica in genere. E’ nata così la rassegna musicale “Musica intorno al fiume”. Oltre alla rassegna l’Associazione Serassi vanta una ricca produzione culturale di pubblicazioni (articoli, saggi, libri, riviste specialistiche) sugli organi storici o di carattere musicologico nonché incisioni discografiche di organi restaurati.
Inoltre negli anni ha fatto conoscere il patrimonio organario locale attraverso visite guidate agli strumenti antichi, lezioni – concerto, relazioni ai convegni e mostre fotografiche.